I grandi capitalisti non si fanno scrupoli, con i prezzi sono capaci di strangolare i piccoli produttori, ma hanno trovato degli ossi duri da spolpare. Caro Operai Contro, la rivolta […]

I grandi capitalisti non si fanno scrupoli, con i prezzi sono capaci di strangolare i piccoli produttori, ma hanno trovato degli ossi duri da spolpare.

Caro Operai Contro, la rivolta dei produttori di latte di pecora sarda, è scoppiata su una sovrapproduzione invenduta non inferiore a 61 mila quintali di pecorino romano a Denominazione origine protetta, (nel testo solo “pecorino”), il formaggio sardo la cui