mercoledì 11 aprile 2012

pc 11 Aprile - No Tav a Palermo in corteo... scontri alla stazione con la polizia

I No Tav sfilano in corteo scontri alla stazione

I manifestanti hanno cercato di raggiungere ai binari per bloccare la partenza e l'arrivo dei treni, ma hanno trovato tutti gli ingressi bloccati dalle forze dell'ordine in assetto antisommossa. A quel punto ci sono stati momenti di tensione e alcuni scontri con i manifestanti che sono riusciti comunque a bloccare per un po' la stazione dei pullmandi

Scontri davanti alla stazione centrale fra i No Tav e le forze dell'ordine. Il corteo dei manifestanti è partito nel pomeriggio da piazza Verdi e ha attraversato le vie del centro, paralizzando il traffico cittadino. In centinaia fra studenti, precari e disoccupati hanno sfilato con in testa lo striscione "Io voto Notav! Usiamo i soldi del Tav per casa, reddito e servizi".

Palermo, ha aderito così alla giornata di mobilitazione lanciata dalla Val di Susa e dal movimento No Tav contro gli espropri dei terreni.

"In una Palermo - dicono i manifestanti - sommersa dai manifesti elettorali con politici di tutti i colori sempre pronti a difendere gli interessi dei soliti noti, noi scegliamo di portare un po' di Val di Susa a Palermo. Non soltanto per solidarietà con una popolazione che difende il proprio territorio dalla devastazione, ma anche perché i soldi di quest'opera inutile possono essere utilizzati per tanti altri piccoli interventi di estrema utilità sociale".

Il corteo si è fermato davanti a Palazzo delle Aquile per urlare che i soldi della Tav "devono essere spesi per i lavoratori delle aziende palermitane in crisi (Fincantieri, Amia, Gesip, Keller), per un reddito garantito per disoccupati e precari, per il raddoppio dei binari ferroviari in tutta la Sicilia, per alloggi popolari per i senza-casa e per la messa in sicurezza delle scuole decadenti".

Arrivati alla stazione centrale, i manifestanti hanno cercato di raggiungere ai binari per bloccare la partenza e l'arrivo dei treni, ma hanno trovato tutti gli ingressi bloccati dalle forze dell'ordine in assetto antisommossa. A quel punto ci sono stati momenti di tensione e alcuni scontri con i manifestanti che sono riusciti comunque a bloccare per un po' la stazione dei pullman e poi si sono dispersi. Sei i poliziotti contusi.

www.repubblicapalermo.it

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento